Non c’è pace per il fotovoltaico in Italia

Purtroppo il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato il 12 aprile una bozza di Decreto Ministeriale per il Quinto Conto energia senza coinvolgere il settore e, in particolare, le associazioni di categoria. Questa ultima bozza è assolutamente innacettabile

e porterà alla morte del solare italiano se non modificata prima della sua pubblicazione. Il GIFU, l’associazione dei categoria di Confindustria, ha immediatamente reagito a questo ennesimo colpo di mano, inviando una lettera aperta ai ministri Passera e Clini e ribadendo nuovamente le modifiche richieste:

1) Necessità di salvaguardia degli impianti già avviati e/o in fase di realizzazione

2) Eliminazione dell’attestato di certificazione energetica come condizione necessaria per accedere agli intenciti e proposta di un premio per chi migliora la classe energetica dell’edificio

3) Necessità di innalzare il limite di spesa cumulato a 7 miliardi/anno

4) Innalzamento della soglia minima di potenza oltre la quale far valere il registro (100/200 kW)

5) Necessità di un meccanismo di adeguamento degli incentivi sulla base della “velocità” del mercato in termini di impianti installati, valido solo per impianti fuori dal registro

6) Aumento della tariffa onnicomprensiva (rispetto a quella presente sulla bozza) al fine di arrivare a un TR di 10-11 anni e a un IRR /equity) del 7-8%

7) Introduzione di un premio per la sostituzione dell’amianto, installazione su aree abbandonate, ecc.

8) Necessità di individuare adeguate forme di supporto alla filiera italiana attraverso metodi diversi rispetto al bonus del 10% sul “Made in EU” indicato dal IV Conto Energia

9) Adeguata incentivazione per gli impianti innovativi e a concentrazione



Questo articolo è stato pubblicato in News da admin. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>