Aggiornamenti del Conto Energia

Il meccanismo del Conto Energia prevede l’erogazione di un incentivo commisurato all’energia elettrica prodotta dagli impianti. Le risorse per l’erogazione delle tariffe incentivanti trovano copertura nel gettito della componente tariffaria A3.

Gli impianti devono avere una potenza minima di 1 kW, essere collegati alla rete elettrica ed entrati in esercizio a seguito di una nuova costruzione, potenziamento o rifacimento totale.

Le tariffe incentivanti sono costanti per 20 anni, si sommano ai ricavi derivati dall’energia immessa in rete in caso di cessione oppure ai risparmi sulla bolletta in caso di autoconsumo. A partire dal primo 2013, le tariffe assumeranno un valore onnicomprensivo sull’energia immessa sul sistema elettrico: sulla quota di energia autoconsumata, sarà attribuita una tariffa specifica come indicato nelle Regole Tecniche di prossima pubblicazione.

Il Governo prevede di introdurre un nuovo meccanismo di incentivazione (Quinto Conto energia) una volta raggiunto un costo totale annuo per i primi quattro Conti energia di sei miliardi di euro.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>